Daphne Du Maurier

 La figura di Daphne Du Maurier ha iniziato ad appassionarmi immediatamente dopo la lettura di “Rebecca”, non saprei ben dire perché. Forse aveva a che fare con il fascino oscuro dei suoi personaggi femminili, le atmosfere noir e ambigue, quel suo giocare con le apparenze fino a confondere il lettore, prima di scagliare il suo gran finale. Così, una volta scoperta la biografia scritta da Tatiana de Rosnay, edita @neripozza, non ho saputo resistere. Oltre ad una vita degna di esser letta, la Du Maurier ha una produzione letteraria molto notevole. “My Cousin Rachel” è stato, fino ad ora, il più amato tra i suoi romanzi, per me.

Guarda il post su Instagram: https://www.instagram.com/p/CM__NeTn_ci/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *